Articolo 1 . Finalità

La Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia ritiene fondamentale mettere in atto ogni iniziativa possibile per garantire il maggior livello di sicurezza per i propri lavoratori in tutti i luoghi in cui la Fondazione opera.

La presente Policy per la sicurezza e salute sui luoghi di lavoro:

  • costituisce un riferimento fondamentale e essenziale per tutti i partecipanti alla vita dell’organizzazione e per tutti coloro che, esterni alla Fondazione, hanno rapporti con essa;
  • deve far comprendere i principi cui si ispira ogni azione dell’organizzazione, nell’ottica della salute e sicurezza di tutti, e a cui tutti devono attenersi in rapporto al proprio ruolo e alle responsabilità assunte nella Fondazione;
  • indica quale missione si è data la Fondazione in tema di salute e sicurezza sul lavoro, esprimendo le motivazioni che sono alla base, la ferma volontà del vertice della Fondazione a perseguire gli obiettivi posti, la consapevolezza dei risultati auspicati cui tendere, le responsabilità da assumere.

Articolo 2 . Obiettivi

La Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia si propone di mettere a disposizione risorse organizzative, strumentali ed economiche con l’obiettivo di migliorare la salute e la sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro e in particolare:

  • Ridurre al minimo i rischi per la salute e sicurezza di tutto il personale che accede ai luoghi di lavoro della Fondazione;
  • Migliorare in modo continuativo le proprie prestazioni in relazione alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e le relative modalità di gestione;
  • Promuovere in tutta la Fondazione una “cultura della sicurezza”, cioè l’adozione di comportamenti basati sulla tutela della propria e altrui sicurezza e salute, attraverso continui programmi di formazione e informazione.

Articolo 3 . Strategie

Affinché tali obiettivi vengano raggiunti, la Fondazione si impegna ad attivare un Sistema di Gestione della Sicurezza e Salute sul luogo di Lavoro (SGSSL), come parte integrante della propria organizzazione lavorativa. La Fondazione si impegna ad affrontare gli aspetti della sicurezza di tutte le attività aziendali esistenti e la programmazione futura, come aspetti rilevanti della propria attività. Si impegna, inoltre ad organizzare tutta la struttura aziendale: Datore di lavoro, Direttori di Unità, Dirigenti, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), Preposti, Addetti alla sicurezza, Personale dipendente, Ricercatori, Distaccati, Associati, Affiliati, Visitatori in modo tale che tutti siano partecipi, secondo le proprie responsabilità e competenze, per raggiungere gli obiettivi di sicurezza assegnati.

La Fondazione si impegna affinché:

  • sia considerata una priorità il rispetto della legislazione vigente in materia di sicurezza e salute sul lavoro;
  • l’informazione sui rischi aziendali sia diffusa a tutti i lavoratori e la formazione degli stessi sia effettuata ed aggiornata con specifico riferimento alla mansione svolta;
  • sia garantita la consultazione dei lavoratori, anche attraverso il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS), in merito agli aspetti della sicurezza e salute sul lavoro;
  • tutti i lavoratori siano formati, informati e sensibilizzati per svolgere i compiti loro assegnati in materia di sicurezza;
  • la struttura della Fondazione partecipi, secondo le proprie attribuzioni e competenze, al raggiungimento degli obiettivi di sicurezza assegnati;
  • la progettazione, la realizzazione e l’acquisizione di macchine, di impianti e di attrezzature, l’assetto dei luoghi di lavoro, i metodi operativi e gli aspetti organizzativi siano realizzati in modo da salvaguardare la salute dei lavoratori, i terzi e la comunità in cui la Fondazione opera;
  • si faccia fronte con rapidità ed efficacia a necessità emergenti nel corso delle attività lavorative;
  • siano promosse la cooperazione tra le varie risorse della Fondazione, la collaborazione con le organizzazioni imprenditoriali e con Enti esterni di eccellenza nazionali ed internazionali;
  • siano privilegiate le azioni preventive e le indagini interne a tutela della sicurezza e salute dei lavoratori tutti, in modo da ridurre significativamente le probabilità di accadimento di incidenti, infortuni o altre non conformità;
  • siano riesaminati periodicamente la Policy, gli Obiettivi e l’attuazione del SGSSL allo scopo di ottenere un miglioramento continuo del livello di sicurezza e salute sul lavoro all’interno della Fondazione.

Articolo 4 . Attuazione

Il Direttore Scientifico, individuato quale Datore di Lavoro della Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia, è coinvolto nel rispetto e nell’attuazione degli impegni sopra elencati, garantisce le risorse economiche necessarie, assicura e verifica periodicamente che la Policy SGSSL sia documentata, resa operante, mantenuta attiva, periodicamente riesaminata, diffusa a tutto il personale e resa disponibile al pubblico.