Parte fondamentale della missione della Fondazione è quella di incentivare i propri ricercatori alla creazione di nuovi progetti di Spin-Off. Dalle competenze e dall’intraprendenza dei ricercatori IIT sono nate numerose nuove compagnie nei diversi ambiti di ricerca dell’Istituto quali salute e farmacologia , nuovi materiali , energia , robotica e sensori vestibili

Gli spin-off ed i progetti di spin-off IIT sono alla ricerca di investitori partner industriali e commerciali in funzione delle specifiche di ogni iniziativa imprenditoriale di start-up.

Per ulteriori informazioni riguardo alle specifiche opportunità di investimento e di collaborazione con le start-up di IIT è possibile scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ecco alcuni dei nostri spin-off

 

Advanced Microturbines

advanced microturbines

Sfrutta un brevetto IIT per sviluppare e produrre microturbine, per generazione di energia elettrica sfruttando flussi fluidi in condotte di acqua, petrolio, gas. Vincitore di numerosi premi per start-up innovative, il sistema è oggi nella fase di test sul campo dopo aver ottenuto la certificazione per operare su reti di distribuzione del gas.

 

BeDimensional

BeDimensional Logo

BeDimensional è una startup innovativa dedicata allo sviluppo di nuovi materiali per l’industria manifatturiera tramite l’introduzione di cristalli bidimensionali di nuova concezione, tra cui il grafene. I cristalli bidimensionali, la nuova famiglia di materiali “smart” nata a partire dal 2004 con l’isolamento del primo e più noto di questi materiali, il grafene, possiedono caratteristiche uniche dal punto di vista meccanico, elettrico, termico e ottico.

 

Biki Technologies

biki

Una iniziativa orientata alla creazione di una società di servizi nel settore della ricerca farmacologica, basata su tecniche di chimica computazionale per la selezione di molecole con le più alte probabilità di successo. Il software di Biki Technologies, nato nel gruppo di chimica computazionale di IIT, riesce ad abbattere i costi e i tempi per ottenere farmaci più efficienti e sicuri.

 

Circle Garage

CIRCLE GARAGE

Una start-up che sfrutta una tecnologia    brevettata  da  IIT  per  proporre soluzioni mirate        al  mercato del gaming, dello sport, della riabilitazione motoria e della domotica. Sfruttando la possibilità di amplificare l’interazione tra uomo e macchina, il sistema può essere indossato dall’utente e programmato per scambiare con questi  informazioni di vario tipo mentre la persona svolge la sua normale attività. Il sistema, per esempio, è in grado di rilevare la posizione e il comportamento di una persona e trasmettere dei segnali (acustici, tattili, termici,ecc.) per comandare dei sistemi, correggere o guidare chi lo indossa, scambiare informazioni con altri soggetti (attività in squadra).

 

HiQ Nano

hiq nano

Una start-up finalizzata alla produzione e alla commercializzazione di nanoparticelle di dalle caratteristiche uniche per applicazioni medicali, diagnostiche e scientifiche. Sfruttando l’esperienza dei laboratori IIT, si colloca tra i produttori di più elevata qualità oggi sul mercato, essendo in grado di produrre componenti per reagenti, anche funzionalizzati, con caratteristiche controllate e verificate.

 

KYME

KYME

Kyme NanoImaging propone innovative formulazioni per ridurre gli effetti tossici e la bassa efficacia dei mezzi di contrasto (MdC) per uso clinico attualmente presenti sul mercato combinandoli con i biomateriali attraverso l’utilizzo di nanotecnologie brevettate.

 

Morecognition

logo con tagline trasparente HR

Morecognition è una startup innovativa che ha sviluppato il sistema di Motion Recognition REMO per migliorare il processo riabilitativo rendendolo più semplice e conveniente, grazie a sensori e servizi sviluppati per supportare l’attività del medico, fisioterapista e terapista occupazionale. 
Il sistema si compone di un dispositivo indossabile che permette di interpretare l’attività muscolare, e di un’applicazione mobile per un nuovo approccio in riabilitazione. 
Morecognition nasce per la riabilitazione, ma si presta ad essere applicato in diversi scenari, dallo sport al fitness passando per l’industria 4.0 dove interagisce con macchinari e robot.

 

Movendo Technology

Movendo

Movendo Technology è una medical company innovativa nata dall’Istituto Italiano di Tecnologia con l’obiettivo di sviluppare dispositivi medici che utilizzino le tecnologie riabilitative più avanzate al servizio dell’uomo e dei suoi bisogni, efficaci, semplici da usare e con i quali interagire facilmente. Il primo prodotto commercializzato è la piattaforma robotica Hunova, destinata alla riabilitazione e alla valutazione funzionale di arti inferiori e tronco. Movendo Technology nasce dalla facility di IIT denominata Rehab Technologies, un progetto sviluppato per trasferire sul mercato nuovi dispositivi protesici, ortesici e riabilitativi di alto valore tecnologico. Movendo Technology è stata finanziata da Sergio Dompè, presidente dell’omonimo gruppo biofarmaceutico.

 

NeoKera Pharmaceuticals

Una società costituita negli USA per lo sviluppo di alcuni farmaci brevettati da IIT (fase preclinica e clinica) in collaborazione con l’università della California, Irvine.

 

OptogeniX

OptogeniX

Una start-up che si propone di introdurre sul mercato una nuova generazione di dispositivi miniaturizzati per optogenetica in vivo in grado di stimolare e/o inibire l’attività cerebrale in specifiche aree del cervello in maniera selettiva e dinamica. Il progetto, nato da un brevetto IIT sviluppato in collaborazione con l’università di Harvard, indirizza un settore di grande interesse scientifico con la prospettiva di un impiego clinico negli anni a venire.

 

Piezoskin

Piezoskin1

Ha ideato un sistema per la produzione di energia elettrica dal movimento di flussi di aria o acqua. Composto da un tappeto flessibile di micro foglioline adattabile ad ogni tipo di superficie, il sistema sfrutta una tecnica brevettata da IIT che lo rende unico ed efficace anche con venti o correnti molto deboli (Micro Harvesting), oltreché scalabile per applicazioni su larga area.

 

Polìpo

polipo

Spin-Off IIT finalizzata allo sviluppo di materie plastiche biodegradabili a partire da prodotti naturali attraverso un processo di sintesi chimica non fermentativo. Questo metodo di produzione permette di ottenere diversi vantaggi tra i quali: flessibilità di sintesi, migliore controllo sulle proprietà del polimero, maggiore integrazione del processo. I principali campi di applicazione della tecnologia sviluppata sono quello agricolo, quello biomedicale e del packaging.

 

Politronica InkjetPrinting

plt

Politronica opera nel campo della manifattura digitale, dello sviluppo di materiali funzionali e di tecnologie per l'elettronica stampata e per le applicazioni di stampa 3D. La missione di Politronica comprende lo sviluppo HW / SW e la produzione di materiali speciali, che operano in modo ecologicamente responsabile.

 

QBRobotics

qb robotics

Nasce con l’obiettivo di produrre e commercializzare componenti robotiche basate su un approccio “human compliant”. Grazie ai costi contenuti di queste soluzioni, la start-up, che nasce dalla collaborazione tra i team di robotica di IIT e di Pisa, prevede di rendere accessibili le più moderne logiche della robotica ad un mercato molto ampio.

 

Ribes Technologies

RibesTech logo

Ribes Tech è uno spin-off gemmato dal centro IIT@CNST di Milano frutto della collaborazione tra IIT ed OMET partner industriale e finanziario della startup. La neonata impresa realizzera’ soluzioni innovative per la produzione di energia basate su sistemi fotovoltaici di ultima generazione. Sono in fase di lancio numerose applicazioni nel mercato B2B soprattutto con l’obiettivo di sostituzione delle tradizionali batterie.

 

Semplus

semplus

Sviluppa un sistema di sensori di tipo “touch” di nuova generazione, ossia flessibili e dotati della possibilità di leggera una terza dimensione data dall’intensità della pressione. Incorporata negli USA, Semplus sfrutta un brevetto IIT per rendere le superfici dei device, ma anche di oggetti di uso comune come mobili e scaffali, capaci di registrare e trasferire informazioni.

 

SmartMicroOptics

logo SMO

Società nata dal dipartimento IIT di neuroscienze (Neuroscience and Brain Technology - NBT) che intende portare il micro-mondo alla portata di tutti mediante lo sviluppo di una gamma di prodotti innovativi nel campo della microscopia, dell’elettronica di consumo e della micro ottica. L'azienda proviene dalle attività di trasferimento tecnologico sviluppate nel campo dell’imaging nelle neuroscienze.