Il Technology Transfer si compone di un insieme di attività finalizzate a portare la conoscenza dalla ricerca al mercato. L’Ufficio di TT dell’Istituto Italiano di Tecnologia è responsabile dei processi di technology transfer nell'ambito delle strategie complessive della Fondazione, interagendo con le Unità di Ricerca ed i Centri della Rete; realizza le strategie e propone la costante evoluzione ed i necessari adattamenti ed aggiornamenti alle mutate esigenze del mercato high tech.

Il Technology Transfer è responsabile delle attività di sfruttamento della P.I. (proprietà intellettuale) della Fondazione (cessione, licensing, etc.) e  delle  attività di fund raising, con particolare riferimento alla creazione di spin-off e gestendo contratti ed accordi commerciali; è  responsabile della creazione di un network nazionale  e internazionale di aziende e investitori per IIT, per la valorizzazione della proprietà intellettuale di IIT e dei ritrovati tecnologici sviluppati; supporta le unità di ricerca e i centri della rete nella determinazione dei criteri e modalità per il conseguimento di brevetti e gestisce il portafoglio brevetti.

Inoltre ricerca le fonti di finanziamento in sede nazionale ed europea relative ad attività di trasferimento tecnologico; supporta la definizione strategica di accordi di programma con Enti di ricerca, Università e Aziende; coordina i professionisti esterni le registrazione e la tutela dei brevetti della Fondazione.

Ad oggi l'attività di Trasferimento Tecnologico ha prodotto oltre 400 domande di brevetto attive, 17 Spin-Off consolidate e altrettante in fase di lancio.

 

Cumulativo fondi esterni (Euro)