Lo European Research Council (ERC) – è l'organismo dell'Unione europea che finanzia i ricercatori di eccellenza di qualsiasi età e nazionalità che intendono svolgere attività di ricerca di frontiera negli Stati membri dell’UE o nei paesi associati. Istituito nel 2007, l’ERC opera in autonomia garantita dalla Commissione europea ed è composto da un Consiglio Scientifico che stabilisce la strategia di finanziamento, e da un'Agenzia Esecutiva che la implementa.

I progetti sono finanziati sulla base delle idee progettuali presentate dai ricercatori, in qualsiasi campo della scienza, e sono valutati sulla base del solo criterio dell'eccellenza scientifica. L'obiettivo è quello di riconoscere le idee migliori e conferire status e visibilità alla ricerca di punta in Europa, attirando allo stesso tempo talenti dall'estero.

Gli ERC di IIT, 17 in totale, sono stati vinti grazie ai seguenti ricercatori:

Liberato Manna

Liberato Manna

ERC Starting Grant 2009 

NANO ARCH

Assembly of Colloidal Nanocrystals into Unconventional Types of Nanocomposite Architectures with Advanced Properties.

Questo progetto propone nuove metodologie di assemblaggio di nanocristalli per realizzare nuovi materiali funzionali. Nel dettaglio, gli obiettivi del progetto sono: i) la sintesi avanzata di mattonici nanometrici; ii) il loro assemblaggio in superstrutture, sia in soluzione che su substrati, usando un processo innovativo di nanosaldatura; iii) le caratterizzazioni meccaniche, di trasporto elettrico e catalitiche di queste architetture.

ERC Consolidator Grant 2014 

TRANS NANO

Advancing the Study of Chemical, Structural and Surface Transformations in Colloidal Nanocrystals.

Questo progetto si propone di studiare le trasformazioni che avvengono nei nanocristalli dopo la loro sintesi. Il raggiungimento di una comprensione dettagliata degli aspetti chimici, strutturali e di superficie di tali trasformazioni ci permetterà di mettere a punto nuove tecniche di fabbricazione che impieghino tali nanocristalli come ingredienti di base. Tale ricerca avrà una ricaduta sulla nanoelettronica, in quanto sarà possibile costruire componenti elettronici basati unicamente su nanocristalli.


Antonio Bicchi

Antonio Bicchi

ERC Advanced Grant 2012

SOFT HANDS

A Theory of Soft Synergies for a New Generation of Artificial Hands.

SoftHands studia il modo in cui gli umani usano le loro mani per afferrare e manipolare per sviluppare una nuova generazione di mani artificiali. Per ottenere questo scopo, il progetto si basa sui più recenti risultati delle neuroscienze riguardanti le sinergie senso-motorie e in generale il controllo del movimento nell'uomo. Questi concetti sono tradotti in termini ingegneristici utilizzando le nuove tecnologie della robotica "soft", per costruire mani che hanno aspetto e comportamento naturale e adattabile all'ambiente, con un livello di prestazione, robustezza e intuitività del controllo mai raggiunto prima. Le nuove mani trovano vasta applicazione sia nella robotica industriale e di servizio, che nella prostetica e nella riabilitazione.

ERC Proof of Concept Grant 2017

SoftHand Pro-H

A Soft Synergy-based Hand Prosthesis with Hybrid Control

In questo progetto applicheremo la tecnologia SoftHand derivata dalla robotica per sviluppare una nuova generazione di protesi pensate per riabilitare al lavoro manuale. L’ipotesi da cui il progetto parte è che l'ispirazione delle SoftHands ai principi del controllo motorio umano sia la chiave per ottenere elevate prestazioni in termini di robustezza e versatilità di presa, resistenza all'acqua e alla polvere, durata e basso costo, e soprattutto semplicità di utilizzo per i pazienti.


Cristina Becchio

Cristina Becchio

ERC Starting Grant 2013 

I MOVE U

Intention-from-MOVEment Understanding: From moving bodies to interacting minds.

Osservando gli altri muoversi, gli esseri umani sono portati a fare inferenze che vanno ben oltre il corso superficiale del movimento: inferenze circa stati mentali quali scopi e intenzioni. I.MOVE.U si propone di fornire il primo resoconto sistematico di come le intenzioni sono estratte dai movimenti corporei osservati durante l'interazione con conspecifici.


Francesco De Angelis

Francesco De Angelis

ERC Consolidator Grant 2014 

NEURO-PLASMONICS

Il progetto mira a sviluppare interfacce ibride tra reti di neuroni e nano-dispositivi ottici ed elettronici. Può produrre significativi avanzamenti delle tecnologie dette “brain-machine interface” e nella comprensione del “codice neurale” che descrive come il nostro cervello elabora e immagazzina le informazioni.

 

 


Paolo Decuzzi

Paolo Decuzzi

ERC Consolidator 2014

POTENT

Engineering Discoidal Polymeric Nanoconstructs for the Multi-Physics Treatment of Brain Tumors.

Il Progetto ERC POTENT ha l’obiettivo di sviluppare nuovi nanofarmaci per l’imaging e la terapia del glioblastoma multiforme - la forma più comune e mortale di cancro al cervello. Ingegneri, biotecnologi, fisici, chimici, farmacologi, scienziati computazionali e medici lavorano in un ambiente altamente interdisciplinare per affrontare al meglio questo ambizioso obiettivo.

 

Mario Caironi

Mario Caironi

ERC Starting Grant 2015

HEROIC

High-frequency printed and direct-written Organic-hybrid Integrated Circuits.

Il progetto ha come obiettivo quello di dimostrare una tecnologia di elettronica stampabile, flessibile e a larga area che possa operare ad alta frequenza, espandendo drasticamente le sue possibili applicazioni. Dalle attuali applicazioni sensoristiche e di microelettronica a bassa velocità, il progetto svilupperà gli elementi alla base di circuiti stampati, come i transistor, che possono operare nel range dei GHz, permettendo così di sviluppare innovative soluzioni per il controllo di display flessibili a colori ad alta risoluzioni, a “lastre fotografiche” digitali plastiche che permettano di catturare immagini real-time, fino a tecnologie abilitanti per etichette intelligenti completamente stampate e reti locali di sensori wireless distribuiti per la domotica e l’automazione, ed indossabili per applicazioni biomedicali.


Tommaso Fellin

Tommaso Fellin

ERC Consolidator Grant 2015

NEUROPATTERNS

How neuronal activity patterns drive behavior: novel all-optical control and monitoring of brain neuronal networks with high spatiotemporal resolution.

Lo scopo del progetto NEURO-PATTERNS è la comprensione del linguaggio utilizzato dal cervello per interpretare ed elaborare le informazioni provenienti dal mondo esterno. Per raggiungere questo scopo verranno sviluppate nuove tecnologie per stimolare e osservare l’attività dei neuroni all’interno del cervello con risoluzione di singola cellula.


Teresa Pellegrino

Teresa Pellegrino

ERC Starting Grant 2016

ICARO

Colloidal Inorganic Nanostructures for Radiotherapy and Chemotherapy

Radio- e chemio- terapia rappresentano le modalità terapeutiche più usate per il trattamento dei tumori. Questi cure tuttavia mancano di specificità e i loro effetti collaterali possono essere molto tossici, soprattutto quando le due terapie vengono applicate in combinazione. Lo scopo di ICARO è quello di sviluppare e testare delle piattaforme inorganiche basate su nanocristalli in grado di assolvere a radio- e chemio- terapia e che allo stesso tempo siano specifiche verso cellule tumorali.


Ferruccio Pisanello

Ferruccio Pisanello

ERC Starting Grant (2016-2021)

MODEM

Multipoint Optical DEvices for Minimally invasive neural circuits interface

Il progetto MODEM ambisce allo sviluppo di nuove tecnologie per lo studio del sistema nervoso centrale: una nuova generazione di dispositivi per migliorare le nostre conoscenze sull’estrema complessità e diversità delle reti nervose nel cervello.

 

Agnieszka Wykowska

Agnieszka Wykowska

ERC Starting Grant 2017

InStance

Intentional stance for social attunement.

Il progetto InStance è dedicato all’interazione Uomo-Robot. Attraverso i metodi delle neuroscienze cognitive, InStance esamina le condizioni che permettono un’interazione sociale tra l’uomo e il robot umanoide. L'obiettivo è comprendere i meccanismi di cognizione sociale e fornire linee guida sulla progettazione di robot che siano messi a punto basandosi sul funzionamento del cervello umano.


Gianni Ciofani

Gianni Ciofani

ERC Starting Grant 2017

SLaMM

Magnetic Solid Lipid Nanoparticles as a Multifunctional Platform against Glioblastoma Multiforme

Il progetto SlaMM ha lo scopo di sviluppare nanovettori multifunzionali a base lipidica per condurre e indirizzare i farmaci al cervello nel trattamento di tumori al cervello particolarmente aggressivi. I nanovettori saranno testati su un modello in vitro appositamente sviluppato, prima della loro validazione finale in vivo.


 

Laura Cancedda

Laura Cancedda

ERC Consolidator Grant 2016

GenEdiDS

Rescuing Cognitive Deficits in Neurodevelopmental Disorders by Gene Editing in Brain Development: the Case of Down Syndrome.

Il progetto ha l’obiettivo di studiare se un intervento di manipolazione genica limitato ad alcune cellule del sistema nervoso ancora in fase di sviluppo possa migliorare le capacità cognitive in modelli murini di sindrome di Down. Studi su possibili metodi innovativi per la consegna degli strumenti per la manipolazione genica in vivo a più alto valore traslazionale completeranno il progetto.


Barbara Caputo

Barbara Caputo

ERC Consolidator Grant 2014

RoboExNovo

Robots learning about objects from externalized knowledge sources

Il progetto ha l’obiettivo di sviluppare nuove generazioni di robot in grado di acquisire conoscenze percettive e semantiche su oggetti esternalizzati per applicazioni in situazioni confinate. Permettendo ai robot di utilizzare come fonte di conoscenza le informazioni sul web si aprono le porte ad avanzamenti tecnologici nella robotica di servizio e nella robotica domestica.

 

Altri progetti sono stati vinti da Valentina Cauda e Iwan Moreels, in particolare:

  • ERC Starting Grant 2015 TROJANANOHORSE - Hybrid immune-eluding nanocrystals as smart and active theranostic weapons against cancer. Il progetto è stato appoggiato su un altro ente di ricerca con cui IIT collabora.
  • ERC Starting Grant  2016: PHOCONA - Photonics in Flatland: Band Structure Engineering of 2D Excitons in Fluorescent Colloidal Nanomaterials. Il progetto è stato appoggiato su un altro ente di ricerca.