• Advanced Material 1 10115

La linea in Advanced Materials for Sustainable Future Technologies incentra la propria attività di ricerca nello sviluppo di nuovi materiali da applicare a nuove procedure sostenibili per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica, la conversione e stoccaggio dell'energia. Il nostro gruppo si propone di rinforzare l'adozione di metodi di stampa 3D su metalli come metodo diretto nei processi di produzione, così da renderli più efficienti e più economici. Parallelamente, studiamo nuovi approcci per colloidi smart  e materiali allo stato liquido da utilizzare in sistemi cibernetici. 

In aggiunta a quanto già descritto, ci occupiamo di sviluppo di sistemi avanzati di elettromiografia.

Attività

  • Riduzione di CO2: il nostro gruppo sviluppa nanostrutture a basso costo e rispettose dell'ambiente a base di catalizzatori di rame e ossido di stagno. Il processo porta alla formazione di CO e formiato.
  • Sequesto della CO2: liquidi ionici possono essere utilizzati per la cattura della CO2. I liquidi ionici, a base di amminoiacidi e altre molecole prodotte dai processi metabolici, sono sostanze rispettose dell'ambiente e offrono il vantaggio di una facile reginerazione dopo l'uso rispetto ai sistemi più classici. Queste soluzioni, contenenti gruppi affini all'anidride carbonica, sono in grado di assordire la CO2 anche a pressioni parziali trascurabili.
  • Laser Powder Bed Fusion (LPBF): si tratta della tecnologia più usata per la stampa 3D di metalli. Un fascio laser fonde la polvere metallica permettendo la produzione di componenti ad alta precisione, con ampie libertà di progettazione. Tuttavia, le tipologie di materiali utilizzabili con questa tecnologia sono molto limitate. I fornitori producono una limitatissima varietà di polveri metalliche a base di leghe in alluminio Per questo motivo il nostro laboratorio di occupa dello sviluppo sviluppo nuovi materiali con un'alta resistenza e con levata conduzione elettrica e termica.
  • CERES lab: La conversione del calore in potenza è una delle più importanti conquiste all'interno dei processi termodinamici rispettosi dell'ambiente. Lo sviluppo di queste tecnologie è un punto chiave all'interno della missione del centro CSFT. In passato è stato costruito uno strumento di raccolta del calore a base di materiali ferrofluidi con lo scopo di convertire il calore direttamente in elettricità. 
  • Laboratorio di fisiologia artificiale: lo scopo del laboratorio è di sviluppare strumenti avanzati per l'elettromiografia (sEMG). Questi strumenti verranno utilizzati per migliorare il controllo delle protesi per gli arti superiori, per misurare l'attività muscolare durante la riabilitazione e per studiare nuove strategia di controllo per gli esoscheletri degli arti inferiori. Il laboratorio conduce due trial clinici insieme a diversi partner e lavora a nuovi scenari sull'interazione tra robots e gli sport, il fitness e l'industria 4.0.  

Laboratori

  • OCEAN “Oxalic acid from CO2 using Eletrochemistry At demonstratioN scale“

  • RECODE  “Recycling carbon dioxide in the cement industry to produce added-value additives: a step towards a CO2 circular economy”
  • CO2 Circle Lab (Acronym CCL)
  • STORE&GO – “Innovative large-scale energy STORagE technologies AND Power-to Gas concepts after Optimisation
  • ECCO - “Energy Efficient Coil Coating Process”
  • INTHERM – “Design, manufacturing and control of INterfaces in THERMally conductive polymer nanocomposites”
  • HEAT-TO-FUEL -“Biorefinery combining HTL and FT to convert wet and solid organic, industrial wastes into 2nd generation biofuels with highest efficiency”
  • SMART 3D - "Filiera produttiva dispositivi polimerici Smart 3D"
  • STAMP - "Sviluppo Tecnologico dell'Additive Manufacturing in Piemonte"
  • HOME - "Hierarchical Open Manufacturing Europe"
  • MELA - "Miniaturized sEmg for Lifting Activities"

Progetti

La linea di ricerca ha collaborazioni consolidate con diverse realtà nazionali sia all'interno del network di IIT, sia all'iterno di altri enti di ricerca come CNR e INRIM. Collaborazioni internazionali sono state instaurate con Università e Politecnici e con partner europei dei progetti H2020 finanziati.
Alcuni enti di ricerca all'avanguardia, come il Jet Propulsion Laboratory-NASA, il Max Planck Institute e la Russian Academy of Sciences hanno stabilito collaborazioni con noi. Il nostro gruppo può contare anche sulla collaborazione di numerose imprese.