L’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) è una fondazione disciplinata dagli articoli 14 e ss. del Codice civile, istituita con D.L. 269/03, convertito con Legge n. 326/2003 (art. 4 dello Statuto), finanziata dallo Stato per lo svolgimento di attività di ricerca scientifica di interesse generale, per fini di sviluppo tecnologico.

L’IIT è vigilato dal Ministero dell’economia e delle finanze e dal Ministero dell’istruzione, università e ricerca e sottoposto al controllo della Corte dei Conti ai sensi della Legge 259/58 ("Partecipazione della Corte dei conti al controllo sulla gestione finanziaria degli enti a cui lo Stato contribuisce in via ordinaria" - art. 12).

Più in particolare:

L’IIT ha l'obiettivo di promuovere l'eccellenza nella ricerca di base e in quella applicata e di favorire lo sviluppo del sistema economico nazionale.

La costruzione dei laboratori dell’IIT è iniziata nel 2006 si è conclusa nel 2009.

Lo staff complessivo di IIT conta 1632 persone provenienti da oltre 55 Paesi. L’area scientifica è rappresentata da circa il 80% del personale. Il 46% dei ricercatori proviene dall’estero: di questi, il 32% è costituito da stranieri e il 14% da italiani rientrati. Oggi il personale scientifico è composto dal 7% Principal Investigator11% ricercatori e tecnologi di staff, 40% post doc, oltre 42% studenti di dottorato. Età media 34 anni. 41% donne / 59 % uomini. 

Nel 2016 il finanziamento ricevuto dallo Stato, tramite il Ministero dell’Economia e delle Finanze, è stato di circa 94 milioni di euro, di cui l’80% è stato destinato alle attività tecnico-scientifiche. Le risorse esterne acquisite direttamente dalla Fondazione ammontano a 213,6 milioni di euro dal 2006, di cui 155,3 milioni di euro in progetti competitivi, 46,8 milioni di euro in progetti commerciali e 11,5 milioni di euro in progetti in-kind.

La produzione di IIT ad oggi (Dicembre 2017) vanta 10745 pubblicazioni, oltre 170 progetti Europei e 20 ERC, più di 600 titoli di brevetti attivi, 18 start up costituite e 26 in fase di lancio. Dal 2009 l’attività scientifica è stata ulteriormente rafforzata con la creazione di 11 centri di ricerca IIT nel territorio nazionale (a Torino, due a Milano, Trento, Roma, due a Pisa, Napoli, Lecce, Ferrara e Venezia) e due outstation all'estero (MIT ed Harvard negli USA) che, unitamente ai Laboratori Centrali di Genova, sviluppano i programmi di ricerca del piano strategico 2018-2023.

Facts and Figures- Aprile 2018