• Erzelli By Night 12351
  • Erzelli 12376
  • Erzelli 12375

Il Center for Human Technologies (CHT) occupa 4 piani della torre B (circa 9000 metri quadrati) all'interno dell'Erzelli Science Park. Le attività di ricerca si concentrano sulle tecnologie per la salute umana, la riabilitazione e l'interazione uomo-macchina. L'approccio del CHT è basato su una visione multidisciplinare, in collaborazione con istituti di cura e cliniche universitarie, allo scopo di progettare e sviluppare nuove tecnologie o migliorare quelle già esistenti. 

Laboratori

Il centro si fonda su una forte impronta interdisciplinare, per questo motivo ospita gruppi di ricerca con competenze differenti. La collaborazione tra i diversi team è volta a migliorare la cura e la tutela della salute del pubblico.
Il centro ospita le seguenti strutture di ricerca

Laboratorio dedicato alla Neurogenomica per la comprensione, la diagnosi e il trattamento delle patologie neurodegenerative e dello sviluppo cerebrale

Laboratorio dedicati alla teragnostica, ad esempio l'uso di robotica per il trattamento e la diagnosi dei disordini neurodegenerativi

Laboratorio di scienze computazionali in grado di creare un ponte tra machine learning, big data, l'interazione uomo-macchina, le scienze della vita, le scienze dei materiali e l'imaging

Laboratorio dedicati alla diagnostica Point-of-Care per permettere lo sviluppo di nuovi strumenti accurati e a basso costo per l'analisi molecolare ed enzimatica. L'utilizzo spazia dalla sicurezza alla tracciabilità del cibo

Laboratorio di imaging e supermicroscopia, il quale è in forte espansione grazie all'apertura di nuovi spazi all'interno del centro

Research Lines

L’unità di Cognition, Motion and Neuroscience studia i meccanismi cognitivi e neuronali alla base della cognizione motoria. Per far questo, ci affidiamo a una varietà di metodi di ricerca, tra cui le tecniche di misurazione quantitativa del comportamento e le tecniche di neuroimaging.Read More

L’attività della linea di ricerca in Robotics, Brain and Cognitive Sciences (RBCS) ruota attorno allo studio dell’interazione fra umani e robot a partire dallo studio dei sistemi percettivi, motori e cognitivi del cervello umano. Questo approccio si articola in tre tematiche di ricerca principali: i) robotica umanoide con focus sullo studio delle capacità cognitive; ii) studio del comportamento umano e dei protocolli di riabilitazione, con particolare interesse al legame tra azione e percezione; iii) studio dell’interazione e della comunicazione uomo-macchina con focus sulla cooperazione basata su comprensione reciproca delle azioni (intelligenza sociale).Read More

La linea di ricerca in Social cognition in human-robot interaction (S4HRI) si occupa di esaminare i meccanismi della cognizione sociale coinvolti nell’interazione dell’uomo con un robot umanoide. Read More

Lo scopo di Unit for Impaired People è di identificare precocemente le problematiche spaziali, motorie e sociali che possono condizionare la vita di bambini e adulti con disabilità visiva e lo sviluppo di soluzioni innovative per prevenire ritardi nello sviluppo.Read More