Questa linea di ricerca si occupa di esaminare i meccanismi della cognizione sociale coinvolti nell’interazione dell’uomo con un robot umanoide (tipicamente utilizziamo iCub). Studiamo, per esempio, l’attenzione congiunta e l’assunzione di una prospettiva spaziale durante l’interazione. Utilizzando i metodi oggettivi della neuroscienza cognitiva (come l’EEG, la posizione dello sguardo, i tempi di reazione, ecc.) determiniamo come l’attività cerebrale cambia nell’interazione con iCub rispetto a quella con un altro essere umano.

Siamo interessati a quelle particolari condizioni sociali in cui l'uomo entra in sintonia con il robot, e quando questo dipenda dall'attribuzione di intenzionalità al robot. La linea di ricerca è parte centrale del programma del progetto ERC “Intentional Stance for social attunement”, che si prefigge di determinare - con una serie di Turing tests non verbali – le caratteristiche comportamentali del robot (e.g., sincronizzazione del movimento degli occhi, reazione verso importanti eventi ambientali che catturano e richiedono attenzione) che permettono di attribuirgli uno stato mentale.

I risultati di queste ricerche avranno ricadute su:

  • Ricerca fondamentale nelle neuroscienze cognitive e sociali: cosa ci permette di attribuire intenzionalità agli altri;
  • Robotica: linee guida su come progettare il comportamento di robot umanoidi per fare in modo che l’uomo entri in sintonia con essi;
  • Applicazioni:progettazione di robot per l'assistenza medica, il supporto e la terapia per esempio per gli anziani.

La linea di ricerca “Cognizione sociale nell'interazione uomo-robot” permetterà la creazione di robot per l'assistenza, facili da accettare nel ruolo di partner interattivi e sociali.

Laboratori

Le attvità di ricerca relative alla "Cognizione sociale nell'interazione uomo-robot" sono portate avanti nel Centro "Human Technologies" IIT-Erzelli. In particolare, il labratorio HRI-iCub e quello di Neuroscienze Cognitive sono dedicati a questa linea di ricerca, equipaggiati con alcuni robot, i sistemi EEG, sistemi per la misurazione dell’attenzione e spazi per gli esperimenti comportamentali e di psicofisiologia.