La nostra attività di ricerca ha lo scopo di studiare i legami tra i fattori che regolano l’orologio biologico e le patologie umane, e l' identificazione e la valutazione di nuove molecole come modulatori dell’attività dell’orologio biologico per le applicazioni terapeutiche

Un esempio della nostra ricerca è dato da un lavoro recente in cui abbiamo scoperto che un regolatore circadiano REV-ERBβ è sovra-espresso in diverse cellule tumorali ed opera come fattore citoprotettivo sull’ inibizione dell’autofagia farmacologica e genetica.  Come conseguenza, l’inibizione di REV-ERBβ induce l’apoptosi nelle cellule cancerose esposte alle molecole soppressori di autofagia, come i farmaci rilevanti clinicamente, le clorochine.

In particolare, abbiamo identificato una nuova classe di composti REV-ERB con duplice azione autofagica inibitoria e con un attività antitumorale a singolo agente.

Questo studio rappresenta la prima evidenza che utilizzare i regolatori circadiani come bersaglio farmacologico può rappresentare una strategia antitumorale appropriata.

Ci stiamo ora concentrando sull’identificazione dei legami molecolari tra i segnali circadiani, autofagia e metabolismo che sostengono in vita le cellule tumorali.

Considerando il numero crescente di evidenze epidemiologiche che indicano un legame intimo tra anomalie circadiane e progressivo sviluppo dei tumori, questi studi offrono utili chiarimenti a livello genetico e molecolare sul legame tra cancro e sistema circadiano.

Laboratori

Il nostro laboratorio offre un ambiente di ricerca vivace e l’opportunità di esser coinvolti in progetti di ricerca multidisciplinare.  

Mettiamo a disposizione una formazione esaustiva per gli studenti (dottorandi) di PhD e collaboratori post-dottorali interessati in discipline come la genetica molecolare, la biologia cellulare, la biochimica, la fisiologia, e la farmacologia.

Se siete interessati ad unirvi al nostro gruppo, potete dare uno sguardo alla sezione “posti disponibili” o contattateci via email: benedetto.grimaldi@iit.it.

Collaborazioni

In collaborazione con il Prof. Ralf Paus (Università di Manchester, UK), esperto nel campo della biologia e patologia della pelle, stiamo esplorando il legame tra l’orologio biologico ed il ciclo follicolare dei capelli nell’uomo, che ha importanti implicazioni cliniche. 

Abbiamo inoltre fornito la prima evidenza che l’orologio biologico opera come un modulatore cellulare autonomo della pigmentazione umana, controllando l’espressione di geni chiave melanogenici, attraverso la fosforilazione di regolatori master della melanogenesi, MITF.